Warning: Declaration of SEO_Auto_Linker_Front::get_meta($post, $key) should be compatible with SEO_Auto_Linker_Base::get_meta($key, $default = '') in /home4/guidasen/public_html/wp-content/plugins/seo-auto-linker/inc/front.php on line 439
Come ottenere un prestito senza busta paga: quali garanzie servono?

Come ottenere un prestito senza busta paga: è possibile? Quali garanzie ci vogliono?

Ottenere un prestito per realizzare un progetto pur non essendo detentori di una busta paga è possibile? E che garanzia bisognerà offrire al posto della busta paga? Com’è noto al giorno d’oggi è sempre più complicato riuscire ad ottenere un finanziamento qualora non si disponga di garanzie alternative da offrire alla banca o alla società di credito a cui ci si sia rivolti. Vediamo quindi come fare.

Prestiti senza busta paga: garanzie e notizie generali

Casalinghe, studenti, lavoratori autonomi, disoccupati e tantissime altre categorie non detengono regolare busta paga, ma possono comunque richiedere un prestito. Per farlo esistono diverse soluzioni, ad esempio una di esse è la cosiddetta cambiale senza garanzie. In generale queste categorie, a meno che non abbiano un garante disposto a firmare al loro posto al momento del prestito, dovranno offrire garanzie ipotecarie o pignoratizie su beni immobili posseduti o su altre forme di garanzia.

Si tratta di un’opzione meno diffusa perché spesso i benefici ottenuti dal finanziamento supererebbero di gran lunga quelli ottenuti dalla banca pignorando il bene. Le garanzie personali e la fideiussione sono di solito quelle più utilizzate.

Giovani e studenti

Per i giovani tra i 18 e i 35 anni, esistono diverse alternative per ottenere prestiti. In genere gli istituti di credito studiano soluzioni ad hoc per questo genere di categoria, ed esistono molti piani per i giovani che abbiano intenzione di investire in una start up o in un loro progetto imprenditoriale. Gli studenti che volessero continuare invece a investire in un percorso per la loro formazione potrebbero provare a richiedere un finanziamento d’onore, e cioè un prestito studiato apposta per gli universitari e i post-specializzati.

Questo genere di prestiti in genere sono studiati anche per il tasso d’interesse e il rimborso intero del capitale, che dovranno permettere al giovane di terminare il suo percorso in autonomia e solo al termine di un determinato periodo restituire parte o intera la somma del prestito.

Disoccupati

Per quanto riguarda i disoccupati che non dispongono di alcun entrata di solito i finanziamenti vengono accompagnati da pegni sui titoli, mentre è più difficile che essi siano ricondotti a finanziamenti accompagnati da ipoteche su immobili. Anche per le casalinghe esistono delle forme di finanziamento, che consentono di ottenere in genere piccole somme e finanziamenti veloci. In genere per ottenere il prestito bisognerà comunque dimostrare di svolgere un lavoro (anche con contratto atipico).

La documentazione richiesta per ottenere questo tipo di prestito è:

  • Documento di identità
  • Firma di un garante.
  • La dimostrazione di avere un’entrata fissa (anche part-time).
  • Possedere un immobile.
  • Dimostrare di avere almeno un’entrata mensile sul proprio conto corrente.
  • Avere un accordo di locazione.

In genere le cifre ottenute per questa tipologia di prestiti variano tra i 2000 e i 5000 euro, mentre il rimborso può variare dai 2 ai 4 anni.

Garante: cosa bisogna sapere

In linea di massima un familiare che abbia busta paga mensile potrà senza dubbio rappresentare il nostro garante. Ma ci sono dei casi in cui questo non è possibile: se ad esempio il motivo del prestito è familiare o personale, dovremmo necessariamente trovare un terzo soggetto esterno alla famiglia disposto a firmare la garanzia.

Fare attenzione alle truffe

In generale è consigliabile sempre, e specialmente in questi casi che se vogliamo sono più “svantaggiati” nell’ottenere un prestito rispetto ai detentori di regolare busta paga, informarsi bene riguardo offerte che risultino troppo “convenienti” e “facili” da ottenere. Le truffe sono sempre dietro l’angolo, ed è necessario leggere con attenzione preventivi, informative e contratti offerti dalle società per evitare di incappare in spiacevoli errori.

Meglio rivolgersi a una banca o a una finanziaria?

Findomestic, Compass e le Poste Italiane offrono la possibilità di ottenere alcune forme di prestito senza garanzia di una busta paga, ma in genere si tratta di somme molto piccole studiate appositamente per i casi precedenti. In ogni caso visitare sempre i siti d’interesse e verificare tutte le condizioni attentamente.

Ti è piaciuto il post?