Prestiti senza busta paga per studenti e universitari

I giovani sono una categoria particolare per le banche e gli istituti di credito perché richiedono prestiti piccoli e non hanno alle spalle alcuna garanzia. Eppure, negli ultimi anni, sono tante le banche che prevedono nel ricco ventaglio delle loro offerte piani di finanziamento dedicati solitamente a soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Il prestito d’onore per gli studenti universitari

Tra i tipi di finanziamento rivolti ai giovani spicca il prestito d’onore per gli studenti universitari. Si tratta di una forma di finanziamento che prevede condizioni di rimborso agevolate e soprattutto un accesso al credito molto più semplice. Perché? Il richiedente non deve necessariamente essere in possesso di un reddito dimostrabile. Con il prestito d’onore, inoltre, non è nemmeno necessaria la presenza di un garante o di un coobbligato.

Questo tipo di prestito consente agli studenti universitari di poter fruire di una somma di denaro su un conto corrente per un periodo che varia a seconda del piano di studio. L’importo servirà infatti a pagare un percorso formativo, come un master o anche un corso di laurea, e tutte le altre spese, come i libri di testo, l’affitto dell’alloggio e i viaggi studio.

Ci sono poi pure le finanziarie che erogano prestiti agli studenti e che godono di una convenzione con le università. Presentano un piano di rimborso dilazionato negli anni e tassi agevolati.

Al di là del reddito della famiglia, lo studente che intende ottenere un prestito deve essere in possesso di alcuni requisiti ai fini di ottenere il finanziamento. Fondamentale l’iscrizione regolare al corso e anche una media di voti che sia superiore ad una soglia stabilita. Sarà l’istituto convenzionato con l’università a verificare la presenza dei requisiti e decidere, dunque, la concessione o meno dell’importo.

Il prestito d’onore viene considerato vantaggioso rispetto agli altri tipi di finanziamento rivolti agli studenti: a rendere più semplice l’accesso al credito è proprio la presenza delle convenzioni tra gli istituti di credito, le università e le scuole di specializzazione. Il rimborso del prestito si avrà solo al termine del corso di studio. Rispetto agli altri tipi di finanziamento, dunque, i tempi sono più dilatati.

Fondo Studio – Diritto al futuro: un prestito garantito per gli studenti meritevoli

Dare l’opportunità ai giovani di accedere al credito bancario equivale a garantire l’inclusione sociale delle nuove generazioni. Attraverso queste forme di finanziamento, gli studenti possono accedere più facilmente al mondo del lavoro e completare il percorso formativo.

Da questi presupposti nasce il Fondo Studio-Diritto al futuro: un prestito garantito per gli studenti meritevoli.  Con decreto del 19 novembre 2010, la Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Gioventù oggi Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile –  ha ampliato l’ambito di operatività del Fondo per il credito ai giovani, istituito presso la stessa Presidenza nel 2007.

Il Fondo – così come indicato sul sito ufficiale del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile – con una dotazione finanziaria attuale di 19 milioni di euro ha l’obiettivo di offrire le garanzie necessarie per consentire ai giovani meritevoli di ottenere finanziamenti per l’iscrizione universitaria o a corsi di specializzazione post-laurea o di approfondimento della lingua straniera. I giovani in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, per accedere ai finanziamenti garantiti dal Fondo, devono compilare il modello di domanda, allegare la documentazione richiesta e recarsi presso le filiali dei soggetti finanziatori aderenti all’iniziativa.

Fondo Studio: i destinatari del finanziamento

Possono presentare domanda di accesso al finanziamento garantito dal Fondo i soggetti che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 40 anni e che si trovino alternativamente in una delle seguenti situazioni:

  • essere iscritto ad un corso di laurea triennale ovvero specialistica a ciclo unico, in regola con il pagamento delle tasse universitarie e in possesso del diploma di scuola superiore con un voto pari almeno a 75/100;
  • essere iscritto ad un corso di laurea magistrale, in regola con il pagamento delle tasse universitarie e in possesso del diploma di laurea triennale con una votazione pari almeno a 100/110;
  • essere iscritto ad un Master universitario di primo o di secondo livello, in regola con il pagamento delle tasse universitarie ed in possesso del diploma di laurea, rispettivamente triennale o specialistica, con una votazione pari almeno a 100/110;
  • essere iscritto ad un corso di specializzazione successivo al conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico di medicina e chirurgia con voto pari almeno a 100/110 e in regola con il pagamento delle tasse universitarie;
  • essere iscritto ad un dottorato di ricerca all’estero che, ai fini del riconoscimento in Italia, deve avere una durata legale triennale;
  • essere iscritto ad un corso di lingue di durata non inferiore a sei mesi, riconosciuto da un “Ente Certificatore”.

Il diploma di scuola superiore deve essere conseguito presso:

  • una scuola italiana, pubblica o privata, autorizzata dal Miur a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia;
  • una scuola straniera autorizzata dal Miur all’apertura di una succursale dell’istituto straniero in Italia e abilitata a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia.

I corsi di laurea triennale, di laurea magistrale, di specializzazione successivo al conseguimento della laurea magistrale o i Master devono essere tenuti presso:

  • Università italiane, pubbliche o private, o scuole superiori di insegnamento universitario autorizzate dal Ministero dell’Università e della Ricerca (Miur) a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia;
  • Università straniere o scuole superiori di insegnamento universitario straniere autorizzate dal Miur all’apertura di una succursale dell’istituto straniero in Italia e abilitate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia

L’Ente Certificatore deve essere qualificato tale in un provvedimento, protocollo d’intesa, ovvero atto amministrativo comunque denominato, emanato o di cui sia parte una Pubblica Amministrazione.

Fondo studio: le caratteristiche del finanziamento

Modalità di erogazione dei finanziamenti ammissibili alla garanzia del Fondo:

  • I finanziamenti sono cumulabili tra loro fino ad un ammontare massimo di 25.000 euro (venticinquemila/00 euro) ed erogati in rate annuali, di importo non inferiore a 3.000 euro (tremila/00) e non superiore ai 5.000 euro (cinquemila/00 euro).
  • Le rate successive alla prima, vengono erogate previa presentazione al finanziatore dell’attestazione dell’iscrizione alle annualità successive dei  corsi e dei Master e del superamento di almeno la metà degli esami (universitari oltre al Master e corsi lingua?) previsti dal piano di studi relativi agli anni precedenti.
  • Ove i corsi universitari o linguistici abbiano durata pluriennale, il finanziatore concede il finanziamento nel suo ammontare complessivo e provvede all’erogazione delle rate (nel rispetto degli importi minimo e massimo contemplati dal Decreto Interministeriale 19 novembre 2010) con cadenza annuale, per un numero di anni comunque non superiore alla durata legale del corso di laurea, del master e del corso linguistico (o comunque non superiore agli anni residui per l’ultimazione del corso, considerata la sua durata legale, ove la richiesta di ammissione al finanziamento coincida con l’iscrizione ad un anno successivo al primo).
  • Il tasso applicato e le condizioni del finanziamento sono stabilite dai singoli istituti bancari entro i parametri consentiti dall’accordo tra il Dipartimento della Gioventù e l’ABI.
  • La restituzione dei finanziamenti è da effettuarsi in un periodo compreso tra i tre ed i quindici anni.
  • Il piano di ammortamento del finanziamento non può comunque iniziare prima del trentesimo mese successivo all’erogazione dell’ultima rata del finanziamento.
  • I finanziatori si impegnano a non richiedere ai beneficiari garanzie aggiuntive oltre alla garanzia fornita dallo stato.

La garanzia del Fondo è concessa nella misura del 70% dell’esposizione sottostante al finanziamento erogato per la quota capitale, tempo per tempo in essere, nei limiti del finanziamento concedibile, per il quale Consap – quale Gestore – ha dato positiva approvazione, degli oneri derivanti secondo quanto previsto dal Protocollo d’intesa e degli eventuali interessi contrattuali calcolati in misura non superiore al tasso legale in vigore alla data di concessione della garanzia medesima e di mora.

Le banche e gli intermediari finanziari che hanno aderito all’iniziativa, possono effettuare le operazioni di erogazione dei mutui garantiti dal Fondo sottoscrivendo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile apposite convenzioni, il cui schema tipo è stato stabilito nel Protocollo d’intesa tra Dipartimento e Associazione Bancaria Italiana (ABI) del 18 maggio 2011.

Prestiti per studenti ed universitari: le nuove promozioni

Sono diverse le promozioni rivolte agli studenti per il 2018/2019.

  • Prestiti studenti universitari Bnl: il prodotto prende nome di Sconto e Lode. Si tratta di un prestito a tasso fisso per finanziare il tuo percorso di studi. Il tasso di interesse del tuo prestito può variare in base alla tua media universitaria. Il Prestito BNL Sconto & Lode fa parte della gamma dei prestiti messi a disposizione dalla Banca per andare incontro alle esigenze dei giovani studenti. Questi prestiti sono destinati al finanziamento di un percorso di studi, università e/o master, e dovranno essere assistiti da fidejussione di terzi o da altre garanzie ritenute idonee dalla banca. Il Prestito BNL Sconto & Lode è un prodotto che prevede un tasso di interesse che può variare annualmente in relazione alla tua media universitaria, secondo una griglia di tassi prestabilita, in base alle modalità definite nelle condizioni contrattuali ed economiche.
  •  Io Studio Postepay: è la Carta dello studente realizzata dal MlUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – e distribuita agli studenti delle scuole superiori. La nuova Carta dello Studente è stata arricchita con le funzionalità di pagamento della carta Postepay: puoi fare acquisti in tutti i negozi e in tutti i siti internet del circuito Visa/Visa Electron e puoi prelevare fino a 1.000 euro l’anno presso tutti gli Atm Postamat e Visa. Per offrire maggiore sicurezza, sono stati inibiti i pagamenti verso esercenti appartenenti a categorie merceologiche (Mcc) come gioco d’azzardo, servizi per adulti, vendita liquori, distributori sigarette. È l’unica Carta dello Studente che consente di accedere alle offerte degli esercenti convenzionati con il MIUR relative ai servizi e alle agevolazioni per musei, cinema, telefonia, internet, tecnologia, libri, materiale scolastico e viaggi, dedicate agli studenti. Ti fa aderire automaticamente e gratuitamente a sconti BancoPosta, per beneficiare di sconti dedicati presso migliaia di negozi convenzionati in tutta Italia.

La Carta loStudio Postepay è gratuita e viene distribuita direttamente dalle segreterie scolastiche a tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Il servizio di attivazione della funzione di pagamento della Carta, accessibile dal Portale IoStudio, è temporaneamente sospeso. Se già attivata, la Carta può essere utilizzata per i pagamenti e i prelievi presso gli esercizi commerciali e i siti convenzionati Visa e Visa Electron, può essere ricaricata in tutti gli uffici postali, gli ATM Postamat, sul sito postepay.it, presso le ricevitorie Sisal e da SIM PosteMobile abilitata.Se hai già attivato la tua carta prepagata potrai ricaricarla gratuitamente da ufficio postale e dai siti di Poste fino al 31 dicembre 2018. Inoltre su questo sito potrai ricaricare gratuitamente un’altra IoStudio Postepay. In qualunque momento è possibile trasformare gratuitamente la carta IoStudio Postepay in una Postepay nominativa versione Standard e ampliarne le funzionalità: è sufficiente essere maggiorenni e recarsi in qualsiasi ufficio postale con un documento d’identità e il codice fiscale

  •  Findomestic (Scuola e Studi) è la forma di prestito per affrontare spese scolastiche, finanziare studi universitari o corsi di specializzazione o per frequentare un master. Puoi ottenere un prestito di denaro per l’acquisto finalizzato di un bene o un servizio non contemplato nella specifica sezione di finanziamento.

Prestiti per studenti senza reddito e busta paga

Ci sono anche prodotti finanziari destinati a studenti universitari che non possano offrire alcun tipo di garanzia. Si tratta, dunque, di giovani senza reddito e senza busta paga. Questi prestiti vengono erogati tramite le convenzioni sottoscritte tra la singola banca e una precisa università.

  • Banca Intesa San Paolo: il prestito si chiama PerTe Prestito Con Lode. Prevede una linea di credito che finanzia le tue spese fino al termine degli studi. Gli importi vengono erogati sul conto più volte. Al termine degli studi hai tempo per restituire gli importi ricevuti. La durata massima del piano di rimborso è di 30 anni. Nessuna garanzia patrimoniale e personale per la richiesta del prestito.
    • Banca Unicredit: il finanziamento si chiama UniCredit Ad Honorem e non ha bisogno di garanzie. Potrai avere una linea di credito in conto corrente UniCredit di importo massimo pari a 27.700€ per un periodo variabile a seconda del corso di studi, finito tale periodo, l’ammontare del denaro utilizzato insieme agli interessi maturati verrà trasformato in prestito personale. Una volta concluso il tuo ciclo di studi potrai:
      • Richiedere il “periodo di grazia”, per la durata massima di 2 anni, prima di iniziare a rimborsare il prestito e durante il quale non matureranno ulteriori interessi.
      • Iniziare a rimborsare il prestito da un minimo di 12 mesi ad un massimo di 180 mesi.
    • Banca Mediolanum: il prodotto della Mediolanum si chiama M4U Academy. E’ convenzionato con l’università Luigi Bocconi e non è richiesta alcuna garanzia. Puoi conoscere all’inizio l’ammontare della tua rata perché il tasso d’interesse è fisso al 4,5% per tutta la durata del finanziamento. Hai fino a 10 anni di tempo per restituire il finanziamento.
Prestiti senza busta paga per studenti e universitari
5 (100%) 1 vote