Prestiti senza busta paga Santander

La Santander Consumer Bank rappresenta sicuramente una delle banche più importanti del settore finanziario internazionale, e sono in molti a scegliere i pacchetti di prestito o di mutuo offerti da questo istituto finanziario. Vediamo quali sono le soluzioni proposte da Santander per i richiedenti che non hanno busta paga, quali sono le possibilità realmente esistenti per coloro che non abbiano reddito fisso e come fare ad accedervi.

Cosa bisogna sapere

Come per qualsiasi altro istituto finanziario anche Santander richiede che coloro che abbiano necessità di ottenere un prestito presentino buone garanzie finanziarie: anche senza busta paga, il richiedente dovrà quindi dimostrare di avere una buona affidabilità creditizia o, in caso contrario, di poter “dividere” le rate del prestito con un garante o un cointestatario.

Anche senza la busta paga sarà comunque importante per la banca conoscere l’affidabilità creditizia del richiedente, e quindi è importante portare tutta la documentazione atta a mostrare le proprie capacità reddituali insieme alla domanda di prestito.

I prestiti Santander per coloro che non abbiano busta paga, esattamente come per molte altre banche, generalmente non consentono di ottenere cifre particolarmente elevate: si parte da un minimo di 1.500 euro fino a un massimo di 10.000 restituibili in rate da 72 mesi con interessi variabili a seconda del piano d’ammortamento. Per verificare le opzioni Santander secondo le proprie possibilità economiche è possibile usufruire dei simulatori online messi a disposizione dai portali web della banca.

I documenti necessari per avanzare la propria richiesta di prestito sono: la carta d’identità, codice fiscale, certificati di reddito e un conto corrente intestato al nome del richiedente.

Caratteristiche di questo genere di finanziamento

Per i prestiti sopraelencati Santander è in grado di erogare il credito in appena 24/48 ore dall’accettazione della richiesta e inoltre non sono presenti spese aggiuntive (come quelle per l’istruttoria). Il piano d’ammortamento per i prestiti e i finanziamenti di questo tipo prevede che la quota capitale aumenti mentre gli interessi diminuiscono (ovviamente questo non cambia il valore della quota stabilito inizialmente).

I pacchetti Santander sono dunque un’alternativa valida da prendere in considerazione, anche se per coloro che non detengono la busta paga o un reddito stabile su cui fare affidamento si renderà necessaria (come per qualsiasi altra banca) la presenza di un garante: in questi casi la soluzione migliore è recarsi presso una filiale Santander e chiedere informazioni direttamente presso un loro impiegato, così da capire quali possano essere le opzioni più convenienti per coloro che non abbiano la busta paga.

Ti è piaciuto il post?