Warning: Declaration of SEO_Auto_Linker_Front::get_meta($post, $key) should be compatible with SEO_Auto_Linker_Base::get_meta($key, $default = '') in /home4/guidasen/public_html/wp-content/plugins/seo-auto-linker/inc/front.php on line 439
Prestiti facili senza busta paga: le indicazioni per snellire la richiesta di prestito - guidaprestitisenzabustapaga.it

Prestiti facili senza busta paga: le indicazioni per snellire la richiesta di prestito

Quando si è in cerca di un prestito personale senza busta paga il primo passo da compiere per snellire le procedure è considerare attentamente i requisiti richiesti per ottenerlo. Questi parametri vengono valutati dalle banche per erogare o meno i vari finanziamenti, conoscerli a fondo è fondamentale sia per ottenere il prestito sia per velocizzare la richiesta. Conoscerli da prima può permettere sia di velocizzare l’erogazione sia di trovare il prestito specifico adatto alle proprie esigenze.

I requisiti più restrittivi sono i maggiori ostacoli da superare, e fondamentalmente si basano sulla situazione economica del cliente che sta facendo la richiesta. Quindi non è un caso che molto spesso la prima garanzia richiesta sia la busta paga. Ovviamente nel caso di prestito senza busta paga, la situazione cambia del tutto, poiché non si ha a disposizione un profilo economico stabile e il tipo di procedura è diverso.

Tipo di clienteGaranzie richieste   
Lavoratore stabileBusta paga
Libero professionistaDichiarazione dei redditi
DisoccupatoGarante o cambiali
Casalinga, studente o temporaneamente disoccupato o libero professionista senza dichiarazione redditiGarante o cambiali

Garanzie e velocità

Le garanzie alternative che permettono di velocizzare la richiesta si specificano caso per caso in base al cliente e alla sua situazione. I lavoratori autonomi, o i liberi professionisti con partita IVA, possono avere guadagni anche superiori ai lavoratori dipendenti, ma non presentano un’entrata fissa mensile che è ciò che richiede l’istituto finanziario. In questo caso si può optare per la presentazione della dichiarazione dei redditi. Sulla base della dichiarazione la banca o l’istituto di credito si muoverà per considerare la richiesta di prestito, stimare una rata massima che potrà essere affrontata dal cliente senza problemi.

I clienti che generalmente riscontrano i problemi maggiori, e difficilmente riescono a snellire i tempi di richiesta sono i disoccupati.

Una delle prime soluzioni per questi clienti è la presenza di un garante. Il garante può essere un parente, come ad esempio il genitore che garantisce per il figlio, o un amico, oppure nel caso di una casalinga può essere il compagno o il marito. Il garante ha il ruolo di presentare all’istituto di credito le garanzie economiche al posto del beneficiario del finanziamento, nel caso il beneficiario non possa mantenere il pagamento delle rate. Quindi il garante dovrà sostanzialmente essere un lavoratore dipendente, un pensionato o almeno un lavoratore autonomo con un certo reddito annuo.

Nel momento in cui le banche o gli istituti di credito accettano la richiesta, le caratteristiche del finanziamento ottenuto sono le stesse di un finanziamento classico. L’erogazione avviene sul conto corrente del beneficiario e il pagamento delle rate avviene sempre dallo stesso conto. La terza parte o garante entra in gioco quando il cliente non è in grado di effettuare i pagamenti mensili entro le date prefissate. In questo caso sarà appunto il garante a farsi carico della rata mensile per poi eventualmente rifarsi sul beneficiario del prestito privatamente.

Velocità di erogazione

Una delle caratteristiche che viene sempre ricercata da coloro che sono interessati a ricevere un prestito senza busta paga è la velocità di erogazione del prestito. Spesso infatti è richiesto che la somma di denaro di cui abbiamo bisogno ci venga messa a disposizione in tempi relativamente brevi, in modo da permetterci di far fronte alla spesa o all’investimento che si vuole affrontare.

Per poter snellire al massimo le procedure innanzitutto si deve considerare l’ipotesi di informarsi online preventivamente presso il sito internet dell’istituto prescelto, e quindi consultare la lista dei prodotti finanziari disponibili.

Solitamente i prestiti offerti sono correlati da una descrizione dettagliata delle caratteristiche principali e della documentazione richiesta. Confrontando le varie offerte di prestito ci si può agevolmente fare un’idea di quale sia quella più conveniente, ed in particolare qual è il prestito personale senza busta paga specifico per la propria situazione finanziaria.

E’ possibile in alcuni casi ottenere un finanziamento con erogazione immediata, e tramite procedure piuttosto brevi. In altri sarà necessario aspettare determinati tempi burocratici variabili prima di ottenere la somma di denaro pattuita. Fra le migliori opzioni per snellire il più possibile i tempi di erogazione c’è la procedura di richiesta online. Tutte le principali banche o i vari istituti di credito offrono ai propri clienti la possibilità di conoscere i diversi tipi di finanziamenti direttamente dal proprio computer di casa anche senza doversi recare nelle filiali.

Snellire le richieste

Per ridurre i tempi di erogazione e ricevere dei finanziamenti velocemente, è molto importante avere le idee chiare sia per quanto riguarda l’importo che per la durata.

Avendo deciso questi parametri si può procedere direttamente online informandosi o presentando addirittura subito la richiesta di prestito. Oppure ci si può recare in filiale, ma anche in questo caso è molto più veloce avere già chiari in mente i documenti richiesti e le specifiche dei diversi finanziamenti offerti, senza dover perdere troppo tempo nel valutare le proposte dalla compagnia.

Per scegliere e conoscere in maniera ottimale i parametri che definiscono un certo tipo di finanziamento sarà possibile utilizzare i simulatori di prestiti online, che sono disponibili e attivi sui diversi siti internet. Grazie a questi software basterà inserire l’importo desiderato e scegliere la durata per conoscere la rata di rimborso mensile e i tassi d’interesse. Inoltre si possono facilmente e velocemente confrontare le varie proposte, anche con quelle di altre banche e individuare il finanziamento senza busta paga più conveniente per i propri bisogni.

Come già accennato nel caso in cui non si abbia una busta paga o la dichiarazione dei redditi non rientri negli standard di accettazione dei crediti, per snellire ancora di più i passaggi sarà sufficiente premunirsi preventivamente del garante. La figura del garante probabilmente verrà richiesta quasi sempre nel caso non si abbia a disposizione una busta paga. Nel caso non si trovi un garante, la banca spesso propone alternative ad personam variabili.  Spesso alcuni istituti di credito o banche prevedono anche l’apertura di un conto presso la loro sede, previa accettazione di richiesta di credito. Questo tipo di richiesta ovviamente può allungare un po’ in tempi, ma generalmente le procedure online hanno dimezzato di gran lunga le attese.

Documentazione

Tutte le specifiche richieste per ottenere un prestito sono variabili in base all’istituto prescelto e al cliente, solitamente vengono presentate già online o si possono conoscere richiedendo un colloquio in filiale. Generalmente avremo in tempi brevi a disposizione le diverse richieste necessarie per proseguire con il prestito e i costi del prestito stesso.

Tra le informazioni più importanti che troviamo sui diversi siti internet c’è poi la documentazione necessaria per poter presentare una richiesta di finanziamento. Conoscere dettagliatamente le documentazioni da dover presentare sicuramente agevolerà i tempi del prestito.
Ciò che senza dubbio si dovrà avere a portata di mano sarà almeno un documento d’identità in corso di validità, la tessera sanitaria ed un documento di reddito. Il minimo indispensabile per procedere con qualsiasi richiesta di prestito.

Se si procede online evitando le file in filiale si può inviare la documentazione per via telematica, e seguire semplicemente gli step fondamentali indirizzati dalla procedura guidata. Se invece si preferisce avere un contatto diretto con un consulente si può comunque fissare un appuntamento in filiale. In questo caso per ricevere un prestito con erogazione immediata è ovviamente necessario portare in filiale tutta la documentazione richiesta, visto che altrimenti sarà necessario fissare un nuovo appuntamento.

Tempi di domanda e di erogazione

I consigli presentati fin’ora da seguire aiutano decisamente nello snellimento iniziale delle pratiche, ma va ricordato sempre che a determinare i tempi di erogazione sono comunque tanti fattori diversi.

In primis soprattutto l’importo che viene richiesto. Ovviamente maggiore sarà l’importo e più si potrà andare incontro a tempi d’attesa per l’accettazione della richiesta. Secondariamente un fattore che può snellire o allungare le pratiche per la richiesta è la condizione economica del cliente. Se si tratta di lavoratori autonomi a volte devono aspettare più tempo per ricevere il benestare alle loro richieste di prestito.

Inoltre per richieste di prestito senza garante, i tempi potrebbero allungarsi notevolmente per presentare le garanzie alternative.

Questo tipo di attese sono dovute ai tempi di controllo dei diversi istituti finanziari. Generalmente le banche o gli istituti di credito prima di accettare qualsiasi finanziamento devono effettuare una serie di verifiche specifiche e personali, che hanno durate diverse.
Ti è piaciuto il post?