Warning: Declaration of SEO_Auto_Linker_Front::get_meta($post, $key) should be compatible with SEO_Auto_Linker_Base::get_meta($key, $default = '') in /home4/guidasen/public_html/wp-content/plugins/seo-auto-linker/inc/front.php on line 439
Prestiti personali senza busta paga online - guidaprestitisenzabustapaga.it

Prestiti personali senza busta paga online

Se abbiamo bisogno di un finanziamento urgente per piccole cifre sono decisamente veloci e semplici i prestiti senza busta paga online, direttamente da richiedere su internet.

Le banche e le finanziare che mettono a disposizione questo genere di soluzioni hanno offerte esclusivamente dedicate a chi ha un lavoro precario, ai lavoratori autonomi e al grande categoria di richiedenti senza busta paga. Senza escludere i cattivi pagatori o i protestati.

Generalmente per le richieste di prestito online, la velocità del prestito è direttamente proporzionale all’importo che viene richiesto. Si possono ottenere fino a 60.000 euro online ma i tempi di procedura saranno molto più lunghi rispetto a finanziamenti di piccole cifre inferiori ai 5.000 euro.

Prima di tutto, è buona norma verificare la serietà e l’affidabilità delle società che rilasciano questo tipo di prestiti online.

Per avere assicurazioni maggiori bisogna dapprima controllare e analizzare le informazioni societarie presenti sul sito dove stiamo chiedendo un prestito. Questo tipo di informazioni devono garantire che la società in questione sia iscritta tra gli intermediari finanziari autorizzati dalla Banca d’Italia.

Principali beneficiari

Come funzionano

Online troviamo non solo i prestiti su misura per chi è sprovvisto di busta paga, ma anche dei prestiti che non richiedono la presenza di un garante o fideiussore. Il garante terzo o fideiussore viene richiesto per rispondere dei pagamenti nel caso in cui, a prestito ottenuto, il richiedente non riesca a pagare le rate nei tempi prestabiliti.

Si possono ottenere anche prestiti fiduciari o cambializzati, quindi che presentano una garanzia indiretta costituita dalle cambiali.

I prestiti online senza busta paga sono indicati per piccoli importi e si ricevono entro circa sei giorni. L’obiettivo principale di questi prestiti è quello di coprire bisogni di liquidità momentanea. Possono essere richiesti per piccoli importi e vengono erogati in genere entro un massimo di sei giorni.

Ricevuta la richiesta, banca o finanziaria verificano che il nominativo del cliente non risulti negli elenchi dei cattivi pagatori e che non sia stato levato alcun protesto nei suoi confronti. Se l’esito di questo primo step è positivo, si passa all’esame delle garanzie che vengono presentate.

Nelle garanzie che possono essere proposte rientrano:

  • Garanti fideiussori
  • Titoli posseduti
  • Beni immobili
  • Beni mobili
  • Contratti d’affitto

Nel momento in cui l’istituto di credito ritiene che le garanzie siano sufficienti, il prestito viene erogato e si provvede all’accredito della somma richiesta o all’invio di un assegno, secondo modi prestabiliti.

Quando si effettua una richiesta di prestito online la banca verifica lo stato del cliente richiedente. Successivamente prende in esame le garanzie proposte.

Prestiti online in 24 ore

Se si ha bisogno di un prestito immediato e non si possono aspettare i 6 giorni per la risposta, esistono richieste di finanziamento che si attivano in 24 ore. Questo tipo di prestiti on line veloci sono solitamente dei prestiti personali non finalizzati, denaro che può essere utilizzato per qualsiasi scopo.

Le finanziarie che propongono questo tipo di servizio online in 24 ore si impegnano a fornire velocemente un parere sulla fattibilità del prestito da erogare. La procedura è molto simile a quella descritta per i prestiti in 6 giorni. Dopo aver controllato che la domanda di prestito sia compilata correttamente e che sia allegata tutta la documentazione richiesta,  l’istituto finanziario interroga le banche dati Crif e decide se accordare o meno il prestito. Tramite una serie di accorgimenti telematici veloci, le finanziare riescono a fornire un parere positivo o negativo sulla fattibilità del presto entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inoltrata la richiesta.

In questo caso, pur essendo una procedura di richiesta del tutto simile agli altri prestiti online, il tetto massimo del credito da poter richiedere è di 5.000 euro.

Prestiti tra privati Online

Questo tipo di prestiti sono una novità nel mercato finanziario. Esistono dei veri e propri marketplace online dove è possibile ottenere facilmente dei prestiti da altri privati che mettono a disposizione il proprio capitale, bypassando gli istituti finanziari. Questo fa si che i privati ottengano in cambio dei interessi e delle rate mensili pagate dal prestatario.

Prestito d’onore

Il prestito d’onore è solitamente erogato dall’UE, è indirizzato alle piccole imprese o ai liberi professionisti. Non viene richiesta alcuna garanzia per poterlo ottenere, ma risulta strettamente necessario che vengano soddisfatti determinati requisiti specifici. Una volta ottenuto il prestito, il 60% della somma è considerata a Fondo Perduto, mentre il restante 40% andrà restituito con piani di rimborso fino a 36 mesi.

Prestito Fiduciario

Si tratta del tipo di prestito che possono richiedere anche online gli studenti. Nella maggior parte dei casi è un prestito elargito agli studenti universitari che hanno intenzione di continuare gli studi dopo la Laurea (dottorato di ricerca o master).

Anche in questo caso bisogna che vengano soddisfatti determinati requisiti: un reddito familiare basso e che lo studente non abbia ottenuto una borsa di studio. Si tratta di un prestito senza garanzie ma rivolto esclusivamente agli studenti.

Prestito Cambializzato

Se non si hanno garanzie né garanti terze persone o beni mobili e immobili, bisogna ricorrere al prestito online cambializzato. Questo tipo di prestito prevede una durata di pagamento che va dai 6 ai 60 mesi. Non ha bisogno di terze persone, e l’erogazione avviene in pochi giorni. L’importo richiesto non può superare i 2000 euro generalmente e viene erogato tramite Bonifico Bancario o assegno circolare.

Se si è stati segnalati al Crif e si risulta nella lista dei cattivi pagatori, solitamente si avranno problemi ad ottenere questo tipo di prestito cambializzato .Inoltre non viene erogato ai lavoratori dipendenti o pensionati, per questi ultimi è consigliabile indirizzarsi alla cessione del quinto.

Pericoli dei prestiti online

Nei momenti di difficoltà purtroppo, pur di ottenere un prestito, ci si affida anche a creditori di dubbia provenienza o lealtà, che online prolificano. Infatti questi creditori potrebbero sicuramente offrirvi le cifre richieste ma con tassi d’interesse da usura. Quello che viene solitamente consigliato in questi frangenti, è di fare attenzione al tasso applicato e di verificarlo i base alla tabella dei tassi pubblicata da Banca d’Italia.

I tassi effettivi globali medi (TEGM) mostrano il limite entro il quale determinati tassi potrebbero essere ritenuti usurari.

Quindi oltre a controllare su internet la professionalità di certe agenzie, bisogna assicurarsi adeguatamente dei tassi di interesse applicati e delle postille specifiche.
Ti è piaciuto il post?