Prestiti casalinghe senza busta paga e senza garante

Anche se oggi sembra praticamente uno scenario impossibile, anche una casalinga può accedere ad alcune tipologie di prestito senza presentare un rapporto di fideiussione, e quindi essendo sprovvista di un garante. Ovviamente però nessuna banca accetterà di offrire un finanziamento senza solide forme di garanzia, e attualmente esistono delle tipologie di prestito studiate appositamente per questa fascia della popolazione: vediamo di quali si tratta.

Come evitare le truffe e richiedere il prestito in maniera corretta

Ovviamente per evitare di cadere in truffe e facili tranelli presenti in rete, la cosa migliore da fare è informarsi presso le banche e gli istituti di credito più vicini alla propria casa o, qualora ci si sentisse abbastanza esperti, leggere con attenzione sui siti ufficiali delle varie banche ed istituti di credito. I prestiti per le casalinghe sono comuni anche a molti utenti con contratto di lavoro atipico oppure disoccupati, studenti, liberi professionisti, ecc.

Ovviamente il fatto di presentare una richiesta senza la firma di un garante già pone un’elevata scrematura tra quelle che potrebbero essere le nostre possibilità di ottenere un finanziamento, ma se si possiede cittadinanza italiana, se si ha una fonte di reddito dimostrabile e infine se si possiede un conto corrente, allora è possibile tentare.

Casalinghe Pensionate

La pensione, seppur minima, può già rappresentare una forma di garanzia per gli istituti di credito e quindi sarà più semplice ottenere una piccola somma da restituire con un impegno direttamente detraibile dall’assegno. Questa modalità viene detta cessione del quinto, e significa che  verrà decurtato non più di 1/5 della quota prevista per l’assegno mensile della pensione.

Dimostrare di avere un reddito fisso

Pur essendo casalinghe (e quindi non detenendo una busta paga) sarà possibile ottenere un prestito dimostrando di avere un’entrata fissa ogni mese. Una piccola entrata può ad esempio venire da un’immobile in affitto, oppure da qualche lavoro saltuario che venga però regolarmente retribuito. Anche un assegno di mantenimento, il alcuni casi, può valere come entrata fissa per ottenere piccole somme di denaro da parte di un istituto di credito.

Ipotecare la casa o altri beni

Sicuramente una soluzione alternativa a un garante può essere quella di ipotecare la propria casa o i propri beni di valore (come gioielli, oggetti d’arte, antiquariato, ecc.) Ovviamente la cifra che verrà corrisposta dalle banche in tal caso sarà proporzionale a quella dell’oggetto, e bisognerà anche tener conto del fatto che ormai sono veramente pochissimi gli istituti di credito disposti ad accettare di effettuare un finanziamento in cambio di garanzie di questo tipo.

Per le banche infatti cercare di tornare in possesso della quota versata pignorando un appartamento o dei beni (che poi dovrà a sua volta cercare di vendere) è un dispendio estremamente difficile di tempo e di energia. Oltre a questo dovrete anche impegnarvi a far valutare l’oggetto che avete deciso di impegnare, procurando tutta la relativa documentazione (e possono essere pratiche davvero molto lunghe).

Che tipo di documenti portare con sé

Per richiedere qualsiasi forma di prestito è necessario presentare alcuni documenti e certificazioni. Vediamo di quali si tratta:

  • Documenti d’identità validi (bisogna avere età compresa tra i 18 e i 70-75 anni)
  • Codice fiscale (tessera sanitaria)
  • Documentazione che attesti la presenza di un’entrata reddituale (l’affitto di un immobile di proprietà, la pensione, un assegno di mantenimento, ecc.)
  • Per i cittadini esteri è necessario il permesso di soggiorno.
  • Eventuale documentazione che attesti la presenza di beni immobili o di altre proprietà di valore (una casa, un terreno, delle attività commerciali, ecc.)

Prestiti online: Agos Ducato

Nel web esistono diverse soluzioni che potrebbero essere sfruttate dalle casalinghe che volessero ottenere un prestito senza offrire la firma di un garante come garanzia. Ad esempio la compagnia Agos Ducato offre prestiti dai 500 ai 30000 euro, erogabili al massimo in 48 ore e che possono essere restituiti tra i 12 e i 120 mesi a seconda del valore della quota ottenuta. Ovviamente anche per ottenere un finanziamento da questa compagnia bisognerà presentare le dovute garanzie, e dimostrare ad esempio di avere una fonte di reddito affidabile.

Due caratteristiche interessanti del servizio di questa compagnia è che ci vengono offerte due diverse opzioni nel caso in cui avessimo difficoltà a versare i pagamenti in tempi regolari:

  • Il primo è che potremmo saltare 1 pagamento, pagandolo insieme all’ultimo previsto per il nostro rimborso.
  • Il secondo è che potremmo modificare la durata dei termini, modificando quindi anche la data iniziale pattuita.

Un altro servizio utile offerto da questa compagnia è che con un simulatore online potremmo, direttamente da casa, valutare quali siano le spese effettive da compiere una volta acquisito il finanziamento, calcolando il preventivo di come si svolgerà la rateizzazione.

Soluzioni Compass: cosa sono e come fare a ottenerle

Anche Compass offre delle soluzioni online utili per le casalinghe che non detengono busta paga e non vogliono sottoscrivere un contratto per mezzo di un garante. I prestiti Compass arrivano, per questa categoria di utenti, fino ai 30000 euro e inoltre offrono svariati servizi aggiuntivi:

  • E’ possibile ad esempio estinguere anticipatamente il pagamento qualora si fosse rientrati in possesso della cifra, così da evitare il pagamento degli interessi successivi previsti.
  • E’ possibile saltare il pagamento di 1 una rata ogni anno fino a un massimo di 5 volte.
  • In qualsiasi momento si potrà decidere se diminuire la rata, dilazionando più a lungo il pagamento.

Ovviamente anche il portale di Compass prevede la possibilità di utilizzare un simulatore online per conoscere il proprio prospetto di pagamento, comprensivo di tasso e di mensilità aggiuntive.

Prestito Findomestic: cos’è e come funziona

Anche Findomestic offre delle possibilità per quanto riguarda i prestiti personali, che come però abbiamo visto nel caso delle casalinghe non potranno essere particolarmente esigui. I prestiti Findomestic possono essere non finalizzati, e quindi adatti ad ottenere la liquidità necessaria per affrontare spese impreviste, svolgere dei lavori di restauro nella propria casa o acquistare una macchina. Grazie al portale online potremmo ovviamente consultare il nostro prospetto e calcolare il preventivo, ma la cosa migliore da fare se non si è esperti è quella di recarsi direttamente presso una filiale di fiducia.

Ti è piaciuto il post?