Prestiti personali on line senza busta paga

I prestiti personali on line senza busta paga sono una possibilità di finanziamento per tutti coloro che vogliono ottenere un capitale senza avere un reddito fisso e stabile da offrire a garanzia. A parte i lavoratori dipendenti e i pensionati, tutti gli altri soggetti possono potenzialmente rientrare nella platea di beneficiari  di tale prodotto di credito, che viene proposto da numerosi istituti e società finanziarie. Per richiedere e ottenere prestiti personali senza busta paga on line può bastare anche la semplice dichiarazione dei redditi, oppure ricorrere a garanzie reali e personali alternative per ottenere il capitale desiderato.

Prestiti personali on line senza busta paga, a chi si rivolgono

Tutti coloro che non hanno una busta paga a garanzia possono provare a richiedere on line questa tipologia di finanziamento: in particolare i principali destinatari dei prestiti senza busta paga sono

  • Lavoratori irregolari o atipici
  • Lavoratori autonomi
  • Liberi professionisti
  • Disoccupati
  • Studenti
  • Casalinghe

I documenti richiesti sono la carta di identità e il codice fiscale, più le garanzie di reddito, che variano da caso a caso e che tratteremo specificamente nel capitolo dedicato. Una volta completato l’iter istruttorio, il finanziamento viene erogato sotto forma di bonifico bancario oppure assegno circolare.

Come trovare prestiti senza busta paga on line

Per avere una panoramica delle migliori offerte di prestiti senza busta paga on line è possibile usare i motori di ricerca del web allo scopo di confrontare i preventivi di finanziamento illustrati e proposti dalle principali finanziarie presenti sul mercato.

Lo strumento di comparazione delle offerte aiuta a valutare i tassi di interesse e le altre condizioni applicate per i prestiti senza busta paga, inoltre i simulatori disponibili in Rete consentono di fare un calcolo rata on line per sapere quanto andremo a pagare ogni mese di ammortamento sottoscrivendo il contratto di finanziamento della singola finanziaria.

Dopo aver trovato l’istituto di credito che a nostro avviso propone le migliori condizioni possibili per le nostre esigenze, possiamo inoltrare la domanda di prestito on line compilando il form presente sul sito ufficiale dello stesso, e a seguito verremo ricontattati dai consulenti.

Le garanzie richieste

Come abbiamo detto sono necessarie delle forme di tutela alternativa sul credito nel momento in cui la mera dichiarazione dei redditi non dovesse risultare sufficiente per l’erogazione del capitale richiesto. In questi casi possiamo ricorrere a:

  • Fideiussione
  • Ipoteca su immobile
  • Credito su pegno
  • Rendite alternative

Non tutti i beni patrimoniali sono adatti, e le valutazioni variano da caso a caso: ad esempio l’ipoteca viene accettata solo per richieste davvero importanti in termini di cifre, in maniera che la somma sia congrua al valore dell’immobile stimato, mentre impegnare gioielli o altri beni preziosi funziona soprattutto per cifre più modeste. Le entrate extra reddituali come un capitale sottoposto a vincolo oppure un affitto regolarmente registrato su immobile commerciale o residenziale sono tra le garanzie più facilmente accettate, mentre merita un discorso più articolato il ricorso a un garante.

Prestito con garante

La fideiussione o prestito con garante risulta essere la condizione più semplice per ottenere un finanziamento senza busta paga e garanzie patrimoniali sufficienti per tutelare dal rischio insolvenza, anzi possiamo affermare genericamente che praticamente ogni istituto o società finanziaria contempla questa possibilità. Il motivo è presto detto: il garante si fa carico al posto del richiedente principale delle due condizioni necessarie per accedere a un prestito ovvero:

  • Sostenibilità economica, ovvero la capacità di rimborsare il prestito attraverso il proprio reddito o patrimonio
  • Affidabilità finanziaria, ovvero non risultano segnalazioni passate come protestato o cattivo pagatore nello storico finanziamenti del garante

Il garante ideale è un parente stretto del titolare del finanziamento, con un contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, o una pensione, senza altri finanziamenti in corso e privo di segnalazioni negative nell’archivio dati bancario. Il garante inoltre interviene solo nel caso in cui il debitore principale è insolvente, fornisce una sorta di assicurazione, e il suo ruolo dovrebbe essere attivo in casi meramente eccezionali.

Tassi di interesse

Mediamente nei prestiti senza busta paga i tassi di interesse sono più elevati rispetto ai prestiti personali standard, a causa del maggior rischio insolvenza, ma allo stesso tempo quelli che vengono richiesti on line permettono di risparmiare su molte spese accessorie. In ogni caso nella valutazione di un preventivo di finanziamento bisogna tenere in considerazione questi fattori:

  • TAN, il Tasso Annuo Nominale che indica gli interessi applicati sul capitale da rimborsare
  • TAEG, il Tasso Annuo Effettivo Globale che indica i costi complessivi legati all’erogazione del credito
  • Polizza assicurativa (facoltativa)

Importi: quanto posso chiedere?

Una vecchia regola del mondo finanziario dice che la richiesta di un capitale a una società finanziaria non dovrebbe mai superare un terzo del proprio reddito affinché possa essere concesso. Pertanto, rispondere al quesito sugli importi in via generica diventa strettamente collegato alla dichiarazione dei redditi e alla natura delle garanzie offerte a sostegno della domanda di prestito. In genere

anche negli importi più elevati la cifra erogabile è inferiore a quella per i lavoratori dipendenti e pensionati a causa del maggior rischio insolvenza: in media comunque è stato calcolato che gli importi erogati per prestiti senza busta paga on line arriva fino a 5 mila euro in caso di piccolo prestito e di 10 mila euro per finanziamento senza busta paga standard. Questo non vuol dire come abbiamo detto che non possano essere erogate cifre più elevate, ma la media si colloca tra questi due valori massimi.

Conclusioni

I prestiti personali on line senza busta paga sono un prodotto di finanziamento conveniente per chi non ha la certezza di un reddito fisso e stabile da utilizzare come garanzia, poiché la fase istruttoria è molto breve, ed è possibile risparmiare su molte spese accessorie come le commissioni che solitamente vengono considerate a carico del cliente nei finanziamenti richiesti allo sportello. L’importante è valutare bene i tassi di interesse facendo prima il necessario confronto preventivi, e solo quando si è certi della bontà della proposta inoltrare la domanda e sottoscrivere il contratto di finanziamento se l’esito valutativo va a buon fine.

Ti è piaciuto il post?